DI MAMMA CE N'È UNA SOLA

DI MAMMA CE N’È UNA SOLA!

Lucia è un’insegnante, madre e figlia, molto attenta e precisa. Insegna musica: arte e rigore insieme.

La sua storia inizia con quella della madre: un giorno, accompagnandola a fare lo screening per il tumore al seno, il medico vede una “cosetta” sospetta e decide di intensificare i controlli per tenerla monitorata.

Appena questa “cosetta” ha iniziato a muoversi hanno deciso di rimuoverla ed era effettivamente un tumore, preso con estremo anticipo che non ha dato conseguenze post operatorie importanti e non ha nemmeno necessitato di chemio o radioterapia.

Lucia di quel periodo ricorda l’umanità con la quale la “breast unit” ha accompagnato sua madre e anche lei nell’affrontare la diagnosi e la cura. Entrambe, si sono sentite rassicurate e confortate. 

 

Ma la storia di prevenzione di Lucia non finisce qui, qualche anno fa suggerì alla figlia, all’epoca diciottenne, di andare a controllare un brutto neo, che aveva notato. 

Come tutte le ragazze di quell’età, Erica è un po’ restia, pensa che sia frutto dell’eccessivo zelo della madre. Imbronciata, perché quel giorno avrebbe avuto altro da fare, suo malgrado va comunque dal dermatologo. 

Per fortuna Lucia ha insistito, perchè scopre che Erica ha un melanoma già penetrato, che tuttora deve tenere sotto controllo.

 

Oggi Erika, insieme alla mamma, esegue concerti nei teatri proprio per sensibilizzare e sostenere la prevenzione, ma anche per ringraziare tutto il personale sanitario, che con professionalità e dolcezza è stato per loro una medicina, al pari delle terapie vere e proprie.