VENDEMMIA BENEDETTA AL TRAMONTO DA MAELI CON CENA IN VIGNA dedicata a LILT

Benedetta Vendemmia!

Una romantica e benedetta Vendemmia al tramonto quella del 12 settembre in cantina da Maeli a Baone, nel cuore dei Colli Euganei.

Si parte alle ore 18.30 tutti insieme, per assistere alla raccolta dei grappoli del vigneto soprastante l’iconica boutique winery di Maeli, con la facciata completamente in trachite, tributo al territorio vulcanico dei Colli Euganei. Da sempre la vendemmia è un rito che racchiude in sé sacralità e tradizione. Perciò arriverà direttamente dal Vaticano  Monsignore Liberio Andreatta, già a capo dell’ Opera Romana Pellegrinaggi, per impartire la benedizione al raccolto e anche ai presenti. Ma la vendemmia è anche festa, che comincerà con il brindisi inaugurale con il mosto appena spremuto in diretta e offerto ai partecipanti in una versione inedita, il “Cocktail della Vendemmia”. A seguire una cena sotto al vigneto, dove l’uva e il vino saranno protagonisti di piatti della tradizione, come lasagnette fatte in casa con ragù di cinghiale marinato nell’uva e il maiale, da sempre protagonista nelle libagioni della vendemmia. Menù alternativi per vegetariani e intolleranti al glutine. La festa è davvero per tutti, soprattutto quando si brinda con i vini Maeli. Dall’unico e pluripremiato Dila’ metodo classico brut nature al Dilante rosé ancestrale da vecchie varietà autoctone in via di estinzione coltivate sul Monte Gemola, al Rosso Infinito tradizionale taglio bordolese, fino al suadente Fior D’Arancio Maeli. Questi i vini in abbinamento alle pietanze curate dalla chef Isabella Pastis di Cena in Vigna Sugli Euganei, l’evento di successo di Finestra Sui Colli.

Evento su prenotazione, posti limitati.

Costo 58€/persona

Info e prenotazioni:
+39 0429538144
info@maeliwine.com

Parte dell’incasso verrà destinato al “Progetto LUISA”.

Obiettivo del progetto è sensibilizzare le donne alla diagnosi precoce dei tumori mammari proponendo un percorso di screening a giovani donne con determinati fattori di rischio.

PROGETTO LUISA - La prevenzione arriva prima